In partenza?

Un gruppetto di persone (al momento quattro costanti) si sta incontrando per discutere come e dove avviare un progetto di agricoltura collaborativa.

Come

Quattro persone diverse (più le altre individualità che volessero aggiungersi), ognuna delle quali con diversità individuali riguardo le aspirazioni, i desideri, i bisogni, gli stili comunicativi, l'approccio relazionale, ecc. ecc. ecc. vanno integrate in modo da valorizzare al tempo stesso sia quanto vi è di terreno comune, sia le personali peculiarità le cui ali non vanno sicuramente tarpate.

orticoltura biologica

 

Senza dilungarci troppo, tutte le persone al momento coinvolte condividono (anche se con delle oscillazioni di intensità individuali) questi punti:

  • il bisogno di sperimentare, verificare sul piccolo campo e quindi nella pratica un'orticoltura biologica che non sia puramente amatoriale, ma che sia piuttosto fatta bene, tanto da poter servire come esperienza per un'espansione futura delle attività;
  • il poter essere un esempio vivente, pratico, tangibile e stimolante per altri di una dimensione alternativa agli standard organizzativi-produttivi;
  • la consapevolezza che questi sono passi progressivi che porteranno - speriamo - in futuro verso la conquista di nuove e più importanti autonomie, diverse per ognuno dei partecipanti, per cui la programmazione è necessariamente aperta e flessibile.

 

Si immagina quindi un percorso che si svolga insieme su due piani, che si alimentano e si influenzano vicendevolmente, ovvero le necessità di:

  1. ottenere un primo terreno su cui iniziare a sperimentare;
  2. discutere, parlare, confrontarsi insieme in profondità.

 

Un lavoro, quindi, che sia al tempo stesso sia pratico che teorico, che costruisca sporcandosi le mani l'esperienza di gruppo tenendo in considerazione le sensibilità (e possibilità) diverse.

 

Dove

Per quanto riguarda la località, ovviamente si guarda alla campagna padovana e, in particolare, a quella zona compresa tra i Colli Euganei e la via Piovese. La mappa qui sotto serva come riferimento.


Visualizza mappa ingrandita

 

Saremo quindi felici di ricevere indicazioni su terreni di qualunque dimensione (comunque, spannometricamente, non inferiori all'ettaro), in affitto o in comodato, meglio se con almeno qualche piccola struttura che funga da ricovero.