Auguri per un 2015 di cambiamento

Ciao a tutt*,
vi scrivo per augurarvi un felice 2015... di cambiamento!

Nei prossimi mesi organizzerò alcuni nuovi incontri dopo quello del 17 dicembre scorso, così da facilitare poco a poco il coagularsi di volontà di azione concreta per un "altro vivere": verso orti condivisi, cohousing, comuni...

Non sono in grado di prevedere quali saranno questi "coaguli", ma conta molto che qualcosa anche di piccolo e modesto si faccia e che si sia noi a farlo, in prima persona, senza delegare ad altri, che siano delle istituzioni piuttosto che degli "esperti", ciò che è in nostro potere fare.

E conta anche che non siano azioni di singoli, per quanto illuminati essi siano: è importantissimo che si riescano a superare le barriere mentali che ci portiamo dentro, per una progettazione condivisa, che tenga conto delle diverse esigenze.

Se vogliamo assicurare ai nostri figli, nipoti, discendenti un futuro migliore rispetto a quello che altrimenti toccherà loro, penso davvero che noi si debba proprio giocare la carta dell'azione diretta e collettiva, di trasformazione da atomi passivi come nella maggior parte dei casi siamo stati ridotti all'attivismo di individui partecipi a pieno titolo di una comunità unita, organica: partendo con poco, per arriva a... a trasformare tutto, forse, un giorno.

A presto, quindi!
Manuele - http://www.sevagram.org/