Il progetto è sospeso, non cancellato

L'assenza di aggiornamenti suggerisce che qualcosa non va: infatti, il progetto Sevagram è al momento sospeso nelle forme in precedenza descritte.

 

"Sospensione" è però termine differente da "cancellazione": ovvero, molto semplicemente, si è in pausa di riflessione, nell'attesa di recuperare risorse, idee, energie, ecc. per procedere nuovamente!

Vuoi coltivare ortaggi biologici insieme a noi?

Il progetto di orticoltura collaborativa, condivisa, collettiva, biologica, naturale sta iniziando a prendere forma: nella foto qui riportata, per esempio, si vede uno scorcio dei due ettari di terreno a Maserà di Padova, di cui una parte, quella in primo piano, è attualmente seminata a sovescio (un misto orzo/pisello proteico).

 

Il terreno dove coltiveremo!Attualmente c'è un piccolo gruppo di persone che si sta ritrovando per definire il modo migliore per coltivare questo terreno e per trovare le modalità più indicate per aprirci a nuove collaborazioni, considerando che l'interesse per il cibo autoprodotto biologicamente è notevole!

 

Le modalità che stiamo valutando sono tre, ovvero:

 

Alcune importanti novità!

L'ultimo articolo su questo sito risale allo scorso 23 giugno, con titolo Ricerca terreno e persone per progetto di agricoltura comunitaria: da allora è passato molto tempo e molto silenzio, ma questo non significa che non ci si sia mossi... anzi!

 

Negli ultimi mesi il piccolo gruppo di persone che aveva iniziato a ritrovarsi con assiduità, pur con qualche piccolo cambiamento d'organico, ha continuato a farlo quasi settimanalmente per discutere di come poter sviluppare un progetto di agricoltura (o forse, meglio, di agricultura) naturale e collaborativa e, naturalmente, ha continuato a ricercare un terreno dove poter sviluppare nel pratico il nostro progetto.Germoglio

 

Ricerca terreno e persone per progetto di agricoltura comunitaria

Siamo un piccolo gruppo di persone diverse per idee, stili e aspirazioni, che si riuniscono attorno al proposito comune di costruire e condividere un'esperienza di vita, un progetto che poi possa magari diventare col tempo un nuovo modo di vivere, più autonomo e salubre.

ContadiniPer cominciare e metterci alla prova, abbiamo scelto l'agricoltura naturale, biologica: troviamo un terreno e lo coltiviamo "comunitariamente", mettendo insieme i nostri principi, le esperienze, il tempo e l'impegno.

Stiamo cercando un terreno in provincia di Padova (preferibilmente zona Padova Sud - Maserà - Battaglia Terme), in affitto o in comodato. Valutiamo tutto, purché coltivabile e tranne in presenza di eccessivo inquinamento: terreni abbandonati, oppure eccedenti all'interno di strutture/esperienze/attività, ecc. ecc. Siamo flessibili anche riguardo le dimensioni del terreno, ma suppergiù pensiamo di aver necessità di almeno due campi padovani (poco meno di 8000 metri quadrati).

In partenza?

Un gruppetto di persone (al momento quattro costanti) si sta incontrando per discutere come e dove avviare un progetto di agricoltura collaborativa.

Come

Quattro persone diverse (più le altre individualità che volessero aggiungersi), ognuna delle quali con diversità individuali riguardo le aspirazioni, i desideri, i bisogni, gli stili comunicativi, l'approccio relazionale, ecc. ecc. ecc. vanno integrate in modo da valorizzare al tempo stesso sia quanto vi è di terreno comune, sia le personali peculiarità le cui ali non vanno sicuramente tarpate.

orticoltura biologica

 

Senza dilungarci troppo, tutte le persone al momento coinvolte condividono (anche se con delle oscillazioni di intensità individuali) questi punti:

Se vuoi andare veloce...

Il proverbio africano dice "se vuoi andare veloce, corri da solo; se vuoi andare lontano, vai insieme a qualcuno"... tanto più se il percorso è accidentato, difficile!

Un possibile progetto (in breve)

Lasciando ad un articolo, molto più lungo di questo, come Autonomia: che fare? l'onere di spiegare per filo e per segno il motivo per cui si propone questo progetto ed il modo in cui provare a farlo, eccolo descritto in poche righe.

 

ContadiniL'obiettivo è di aumentare il proprio grado di autonomia, tramite la progressiva conquista di varie autosufficienze, iniziando da quella alimentare e, subito successivamente, quella lavorativa - non trascurando la possibilità che vi possa essere già fin da subito un'esperienza di coabitazione -.

 

Autonomia: che fare?

Quest'articolo fa seguito all'incontro Dalle parole... ai campi! Ri-prendi in mano la tua vita! e ne sviluppa i temi, ivi compresi quelli di indirizzo più pratico.

 

Autonomia: perché?

 

Come si può facilmente intuire dal titolo dell'incontro, nonché da quelli che l'hanno preceduto, punto focale del discorso è la ricerca dell'autonomia ovvero, per dirla come un dizionario, la facoltà di governarsi da sé sia a livello individuale che di gruppo.

 

Dalle parole... ai campi! Ri-prendi in mano la tua vita!

Come preannunciato, sono lieto di invitarvi ad un nuovo incontro, mercoledì 18 marzo dalle ore 21:00 a Padova, per avvicinarsi al traguardo di (ri)appropriarsi dell'autonomia tramite l'autosufficienza lavorativa, alimentare, produttiva, energetica, coltivando anche stili di vita più salubri per sé e per il mondo, al centro di relazioni più umane, libere, eque e solidali, cooperando anziché competendo.

 

Dalle parole... ai campi!

Verso l'autonomia?

L'incontro un (nuovo)... vivere? del 18 febbraio 2015 ha visto una buona partecipazione di pubblico, interessato e partecipe, che ha consentito con la propria eterogeneità la condivisione di stimoli e di riflessioni diverse tra tutti i partecipanti!

 

Quest'incontro ha seguito, modificandola, la traccia dell'incontro precedente del 17 dicembre 2014, di cui si può leggere qui un riassunto, ovvero un confronto tra tre tipologie diverse di esperienze di vita comunitaria, mettendone in luce la motivazione prevalente:

 

  • cohousing -> risparmio economico
  • ecovillaggi -> sensibilità ambientale
  • comuni -> cambiamento basi sociali

 

18 febbraio 2015: un (nuovo)... vivere?

Dopo l'incontro del 17 dicembre 2014, un nuovo incontro, sempre presso la sede di Legambiente Padova Onlus in Piazza Caduti della Resistenza, 6 (ex-piazzetta Toselli) a Padova!

un (nuovo)... vivere?

L'incontro è sia per chi ha già partecipato all'incontro di dicembre, sia per nuovi interessati! Anche se è pensato come un seguito dell'incontro prcedente, ci sarà una breve parte di ripasso per sincronizzarsi sul significato dei termini utilizzati durante la serata.

In questa mappa, le indicazioni per raggiungere la sede della serata:

Auguri per un 2015 di cambiamento

Ciao a tutt*,
vi scrivo per augurarvi un felice 2015... di cambiamento!

Nei prossimi mesi organizzerò alcuni nuovi incontri dopo quello del 17 dicembre scorso, così da facilitare poco a poco il coagularsi di volontà di azione concreta per un "altro vivere": verso orti condivisi, cohousing, comuni...

Non sono in grado di prevedere quali saranno questi "coaguli", ma conta molto che qualcosa anche di piccolo e modesto si faccia e che si sia noi a farlo, in prima persona, senza delegare ad altri, che siano delle istituzioni piuttosto che degli "esperti", ciò che è in nostro potere fare.

E conta anche che non siano azioni di singoli, per quanto illuminati essi siano: è importantissimo che si riescano a superare le barriere mentali che ci portiamo dentro, per una progettazione condivisa, che tenga conto delle diverse esigenze.

Cronache di un incontro (post 17/12/2014)

La sera del 17 dicembre 2014 alcune persone si sono incontrate per l'incontro "un (nuovo) vivere?".

 

Dopo un breve estatto dal film "Il pianeta verde"

Il pianeta verde (italiano) from Matteo Gracis on Vimeo.

Social Network

Comunicare è tutto in questo mondo moderno e anche se l'obiettivo è di instaurare una rete sociale fisica, in cui le persone si tocchino, si guardino negli occhi, ascoltino le proprie voci, per il momento può valer la pena utilizzare strumenti come i social network informatici. Per questo, sono state attivate le seguenti pagine:

 

 

Se vi fa piacere, iscrivetevi per seguire il progetto!

Incontro, 17 dicembre 2014

 

Incontro 17 dicembre 2014

A Padova, mercoledì 17 dicembre 2014, dalle ore 21:00 presso la sede di Legambiente Padova Onlus in Piazza Caduti della Resistenza, 6 (altresì nota come Piazzetta Toselli). Per informazioni: manu@sevagram.org

Benvenut@!

Benvenut@!

 

Cosa troverai qui? Forse la possibilità di realizzare una comunità autosufficiente fondata su principi libertari (libertà, eguaglianza nel rispetto delle diversità, solidarietà, coerenza tra fini e mezzi per raggiungerli)!

 

Abbonamento a sevagram RSS